Teatro del Marchesato di Saluzzo, parola d’ordine: innovazione con stagione teatrale e corso al via

Si apre il cartellone sabato 12 ottobre con Knock.

Giovedì 17 presentazione del corso di formazione biennale: si rinnova la didattica. Da quest’anno la possibilità di abbonarsi alla stagione: un’idea di Strenna natalizia. Novità:la sera di capodanno a teatro con spettacolo e brindisi

 

Cambiamento, coinvolgimento, nuovi innesti, in una atmosfera di rinnovamento il  Teatro del Marchesato inaugura la stagione  2019-2020 con il nuovo capocomico Mauro Bocci, da sei mesi alla guida del sodalizio culturale, dopo le dimissioni per motivi di salute di Walter Scarafia, storico presidente.

Nuovo presidente e un nuovo direttivo “che ha ridotto di quasi il 50 per cento l’età media.Questo dà freschezza ed  energia al nostro teatro  che i saluzzesi sentono come il teatro della città, lo Stabile di Saluzzo -afferma  Bocci, medico odontoiatra torinese con studio in città,da anni al Tdm come attore, regista, docente. 

Cosa c’è di nuovo?  Da quest’anno la possibilità di fare un abbonamento alla stagione: 5 spettacoli a 32  euro (paghi 4, uno è omaggio) valido fino al  31  dicembre del prossimo anno. Per gli under 18 abbonamento a 20 euro.

 L’idea è di  proporlo anche come Strenna di Natale.

L’abbonato Tdm che avrà una tessera nominativa, spiega Lionello Nardo, potrà scegliere la cinquina di titoli  tra i 7 della produzione annuale. E’ già  sottoscrivibile al botteghino di piazza Vineis  dalla “prima” in cartellone :“Knock  il trionfo della medicina”  in scena da sabato 12 ottobre.

Debutta un’altra novità: lo spettacolo speciale del 31 dicembre, la sera di capodanno,  dalle 22 ( firmato da Maria Ludovica e  Maria Virginia Aprile, rappresentato da tre giovani) con brindisi e rinfresco di rito.

Chi assisterà allo spettacolo “Oscar” di Ugo Rizzato, a dicembre, avrà  uno sconto di 2 euro  sull’evento di fine anno.

 

E ancora: riparte il corso di formazione teatrale, ma completamente rinnovato. La prima lezione gratuita è giovedì 17 ottobre, alle 20.  

“Sarà un percorso diverso  e più coinvolgente – assicura il capocomico - I fondamentali verranno  presentati non con la classica didattica frontale,  ma attraverso incontri tematici, laboratori, seminari, video. 

Uno dei plus rispetto all’offerta in generale in circolazione  è quella di avere un vero palcoscenico che diventa strumento importante per le lezioni pratiche”.

Recitazione, comunicazione diretta, espressione corporea, lettura espressiva, dizione, improvvisazione, sono le materie. Ma anche Storia del teatro e “Dall’idea alla messa in scena” per imparare a realizzare un percorso di messa in scena delle idee teatrali personali o tratte da testi di autori.  

Da quest’anno gli iscritti al corso avranno l’iscrizione automatica U.I.L.T. (Unione Italiana Libero Teatro).

 

Gli insegnanti  “storici ” Bocci , Pia Capelli Ghigo, Valerio dell’Anna, Ugo Rizzato saranno affiancati da un gruppo di giovani che sono cresciuti all’interno : Laura Sassone, Maria Virginia Aprile, Maria Ludovica Aprile, Mattia Magra. Info: Lucetta Paschetta: 3388590877 – Pia Ghigo: 3408682405 – Mauro Bocci: 3497011297.

 

La stagione teatrale 2019-2020 al Teatro del Marchesato

Cinque gli spettacoli in cartellone al Tdm di piazza Vineis, 91 posti  a sedere.  Info e prenotazioni già attive al numero: 333 6979063 .

Si parte sabato 12 ottobre con “Knock o il trionfo della medicina” regia di Mauro Bocci, portato in scena dalla Compagnia Teatro del Marchesato. È una commedia ironica, brillante che fa riflettere sul rapporto che si ha, oggi, con la medicina. Tre quadri, tre atti e due intervalli per circa un'ora e 40 minuti di ritmo crescente. Il finale, inatteso, lascerà al pubblico un dubbio: chi era, veramente, il dottor Knock?.  Sette repliche fino al 26 ottobre.

 

Seguirà da venerdì 29 novembre: “Oscar”, tre atti di Claude Magnier, traduzione e adattamento e regia di Ugo Rizzato, portato in scena dalla Compagnia "Fuori Testo".  "Christian Martin, giovane e dinamico impiegato contabile nella ditta dell'imprenditore parigino  Barnier, comunica al suo principale  che intende sposare sua fglia. Ma la ragazza che il giovane ama, non è in realtà la fglia di Barnier.  Una rocambolesca serie di equivoci, scambi di valigie, fidanzati, fglie, con sullo sfondo un possibile fallimento della ditta del sempre più stremato Barnier". Sette spettacoli nei finesettimana fino al 14 dicembre.

 

Dal 24 gennaio la Compagnia “La Macchia Impossibile" rappresenterà  “Parenti serpenti” di Carmine Amoroso. Nel clima del Natale, della famiglia riunita del tutti buoni e felici ecco che, come per magia, i parenti di buon cuore si trasformano, o meglio si rivelano: cattivi, spietati, crudeli. Sono i parenti che nessuno vorrebbe avere. Un cambio di tono in scena: non più commedia corale di stampo realistico-borghese, ma feroce commedia nera dai toni satirici e grotteschi che divampa con violenza in pochi istanti. Fino all’8 di febbraio, sempre sette spettacoli.

La Compagnia La Scossa, porta in scena da venerdì 20 marzo  “La signora Margot”, regia di Valerio Dell’Anna. Una pièce sulla falsariga di “Eva contro Eva” celebre film del 1950 vincitore di numerosi Oscar. L’invisibile protagonista assoluto è il Teatro, fonte inesauribile di spietate ambizioni e di amare frustrazioni, sulla cui scena si muovono i personaggi, che ne sono quasi inconsapevolmente soggiogati. Sette repliche fino a domenica 3 aprile.

 

Ultimo spettacolo della stagione, con debutto il 1 maggio vede protagonisti gli attori della Compagnia Teatro del Marchesato in “Tutto per bene “ tre atti di Luigi Pirandello, adattamento  e regia di Ugo Rizzato. “Martino Lori rimasto vedovo della propria moglie, sembra non riprendersi da tale luttuoso avvenimento. Ha una figlia, Palma, affidata fino al diciottesimo anno di età ad un tutore, il senatore Manfroni: questa, raggiunta la maggiore età, si sposerà con il Marchese Flavio Gualdi lasciando solo ed abbandonato il padre, verso cui nutre un profondo disprezzo.” Anche per il titolo di chiusura, 7 spettacoli fino a sabato 16 maggio.

 

http://www.targatocn.it/2019/10/04/leggi-notizia/argomenti/attualita/articolo/teatro-del-marchesato-di-saluzzo-parola-dordine-cambiamento-stagione-teatrale-e-corso-al-via.html

Scrivi commento

Commenti: 0